Radiologia: radiografie e tac del coniglio dei roditori e dei rettili

Radiologia e diagnostiche per immagini avanzate sono ausili siagnostici fondamentali ed insostituibili nella medicina degli animali esotici. In molti casi l’o scatto di una radiografia è talmente routinario e indispensabile che ci piace considerarlo addirittura parte della visita specialistica. Il rapporto tra costi, tempi e invasività della procedura d’acquisizione rispetto all’efficacia diagnostica è totalmente a vantaggio della radiologia. Inoltre le apparecchiature di radiologia digitale diretta di ultima generazione che utilizziamo consentono di ottenere immagini incredibilmente dettagliate anche in specie molto piccole con tempi rapidi e quindi con grande limitazione dei rischi legati alla sedazione eventuale ed alla procedura di acquisizione.

La TAC è classificata come diagnostica per immagini di secondo livello. Un tempo era utilizzata solo rsramente ed a scopo di ricerca nelle nostre specie. Oggi questo tipo di esame è parte integrante dei processi diagnostici delle specie non convenzionali allo stesso modo di quanto avviene nel cane e nel gatto. Nella nostro ospedale abbiamo la fortuna di poterci avvalere di un reparto di diagnostica per immagini d’eccellenza che ci consente di utilizzare apparecchiature moderne che ci consentono di ottenere immagini di altissima qualità e dettaglio.

Medicina interna del coniglio e delle altre specie non convenzionali

La medicina interna del cane e del gatto è molto differente da quella delle specie non convenzionali. Oggi chi possiede un animale “esotico” deve cercare un riferimento medico specialistico e soprattutto dedicato alla specie in possesso.

Oggi in seguito all’evoluzione della medicina specialistica in genere, e grazie alla grande diffusione di queste specie come nuovi animali da compagnia, sono sempre più richiesti competenza specifica e prestazioni mediche di alto livello. Di conseguenza è raro che veterinari generici abituati a trattare cani e gatti si improvvisino a fornire assistenza su specie diverse sottovalutando il grande valore e la grande diversità di questi pazienti.

La medicina interna di tutte le specie esotiche è in continua evoluzione. Studi scientifici relativi alla medicina degli animali non convenzionali sono sempre più numerosi ed una quantità crescente di informazioni è disponibile per i veterinari del settore. Anche il lavoro clinico che mettiamo in pratica quotidianamente, grazie alla nostra partecipazione alla crescita della comunità scientifica internazionale contribuisce alla crescita del livello scientifico della medicina degli esotici. Ogni anno i medici veterinari che si occupano delle specie non convenzionali partecipano a congressi, corsi, incontri nazionali ed internazionali per poter apprendere e fornire nozioni e stimoli che poi sono messi in atto nella pratica clinica quotidiana.

La conoscenza crescente della medicina interna del coniglio e delle altre specie consente oggi di riconoscere e distinguere tantissime patologie di cui solo alcuni anni fa non se ne conosceva l’esistenza. Lavorare all’interno di una struttura ospedaliera veterinaria ci consente di poter contare sul continuo confronto con le varie figure d’eccellenza dedicate alle specialistiche veterinarie degli animali convenzionali e quindi di poter contare sullo scambio continuo di informazioni e stimoli confrontandoci quotidianamente con colleghi esperti in diverse discipline. Questo contesto ,oltre alla nostra ventennale esperienza nel campo, ci restituisce i mezzi per approfondire al massimo tutti i casi che quotidianamente ci vengono proposti, cercando approfondimenti e soluzioni anche nei casi più complessi e difficili da risolvere.

TAC dentale preventiva nel coniglio

La diagnosi accurata delle patologie dentali e delle complicazioni correlate è estremamente importante nella medicina del coniglio d’affezione. Fino ad alcuni anni fa la diagnostica odontoiatrica nel coniglio prevedeva la visita clinica, l’ispezione del cavo orale con strumenti adatti come otoscopio o otoendoscopio, e la radiologia. Delle radiografie del cranio del coniglio ben eseguite possono restituire indubbiamente molte informazioni utili. Purtroppo però a causa della sovrapposizione di molte strutture è impossibile soltanto con la radiologia acquisire dettagli importanti sulle condizioni dei singoli denti e distretti. Negli ultimi anni grazie alla crescita scientifica e all’abbassamento dei costi delle apparecchiature, la Tac (tomografia assiale computerizzata) è diventata sempre più utilizzata in tutte le specie esotiche ed in particolare costituisce un esame imprescindibile in molte situazioni patologiche del cavo orale del coniglio. Nella nostra clinica proponiamo l’esame Tac non soltanto in tutti i casi in cui dobbiamo procedere in procedure di pareggiamento estrazione denti o rimozione di ascessi. Siamo sempre più convinti che la TAC cranica del coniglio è indispensabile come esame preventivo anche in animali sani. Esattamente come l’ortopanoramica è richiesta da qualsiasi dentista prima di approcciare il paziente in medicina umana ,così sta avvenendo nella medicina del coniglio.

A sostegno di quanto detto sono stati pubblicati studi retrospettivi che hanno confrontato l’esame radiografico diretto e la tomografia computerizzata (CT ) del cranio e dei denti nei conigli. Dai risultati si evince che l’accuratezza diagnostica della CT è nettamente superiore a quella radiografica nell’80% dei casi.

Il crescente utilizzo della diagnostica di secondo livello nella nostra clinica ci ha portato a mettere a punto protocolli procedurali rapidi e semplificati che prevedono sedazioni molto leggere o addirittura scansioni eseguite su soggetti svegli. Questo consente di non dover procedere con due anestesie ravvicinate in tutti i casi in cui dopo l’esame e lo studio delle immagini si debba seguire con procedure o chirurgie.